Ramadān 1432
Al-Wafāa - n°1
Agosto 2011


Imsakėyyah
di Ramadān 1432


Orari
delle Preghiere

HOME PAGE
Edizioni del Cālamo
Novitā editoriali


L'Egira
(Quaderni Islamici n.°78)

ACUME MATEMATICO DI ALI BIN ABI TALIB
Allāh lo esalti.

Un uomo aveva lasciato in ereditā ai suoi tre figli 17 cammelli e le sue ultime volontā furono che l’ereditā avrebbe dovuto essere divisa in modo che al primogenito toccasse la metā dei cammelli, al  secondogenito un terzo e al figlio cadetto un nono.
L’esecutore testamentario pose questo problema all’Imām Ali bin Abi
ālib, kārrama llāhu wāǧha-hu. Il quale lo risolse come segue.

Si fece portare un cammello e lo aggiunse ai 17 cosė i cammelli divennero 18.
A questo punto l’Imām disse: “Datene la metā al primogenito”.
Dati (18:2=9) al primogenito, rimasero 9 cammelli. Disse: “Di questi 9 cammelli, datene 6 al secondogenito”.
Dati (18:3=6) al secondogenito, rimasero 3 cammelli. Disse: “Date 2 cammelli al cadetto (18:9=2)”. 
Rimase un cammello.
Disse: “E questo restituitelo al suo proprietario!”.

Nove č la metā di 18; sei č un terzo di 18; due č un nono di 18.  Le volontā del defunto furono rispettate, tutti e tre i gli eredi ebbero, in proporzione, pių della loro spettanza e nessun cammello fu fatto a pezzi.

Torna su
Al-Wafāa - n°1


Novitā
CD


Insegnamenti
del Profeta Muhāmmad (*).
Raccolta 3 CD

40 Tradizioni Eccellenti di Nawawiyy

Giaculatorie

Edizioni del Cālamo
via Maiocchi 27
20129 Milano
tel/fax: 0229527706
info@edizionidelcalamo.com

© 2011 Edizioni del Cālamo. Tutti i diritti riservati.