Dhu-l-qà’da  1432
Al-Wafàa - n°2
Ottobre 2011


HOME PAGE
Edizioni del Càlamo


Il Pellegrinaggio
alla Mecca

(Quaderni Islamici n.°23)

HOME PAGE
Edizioni del Càlamo
Novità editoriali:


Il Cristo,
chi è veramente ?

(Quaderni Islamici n.°83)

PAROLE DI ORIGINE ARABA - 2

Algebra

E’ la scienza matematica che insegna a calcolare le quantità di ogni sorta, rappresentandole con segni universali. Dall’arabo al-giàbr, che significa restaurazione (trasporto di un termine da un membro all’altro di un’equazione, con relativo cambiamento di segno). Una delle operazioni più comuni del sistema matematico elaborato dagli Arabi.

 

Algoritmo

Qualunque schema o procedimento matematico di calcolo. Nel Medio evo procedimento di calcolo numerico fondato sulle cifre arabe. Dal soprannome toponimico di un matematico arabo nativo del Khwarìzm IX secolo miladico), al-Khwarizmi (vedi il QI n.° 61 Luminari musulmani nel firmamento della scienza, parte prima). Algoritmisti si chiamarono nel XII e XIII secolo miladico i seguaci delle nuove regole di calcolo, contenute nel trattato del matematico arabo al-Khwarizmi e si distinguevano per l’abbandono dell’abaco e l’applicazione del valore posizionale delle cifre, compreso lo zero.

 

Almanacco

Libro che registra indicazioni astronomiche, meteorologiche ecc..relative a ogni giorno dell’anno: lunario, calendario, effemeride. Dall’arabo al-manàkh

 

Amalgama

Lega di un metallo con il mercurio; mescolanza di elementi eterogenei fusi in un’unica entità a funzionalità. Termine dell’alchimia dall’arabo amal-al-giàma’a che significa opera della congiunzione.

 

Ambra

E una resina fossile di color giallo chiaro o giallo scuro, usata per oggetti di ornamento. Ambra grigia: è una concrezione che si forma nell’intestino del capodoglio e viene usata come ingrediente di profumi. Dall’arabo ‘àmbar al latino àmbar all’italiano ambra.

 

Ammiraglio

Grado elevato nella gerarchia della Marina Militare corrispondente a quello di Generale dell’Esercito. Dall’ arabo amìru-l-bàhr  (Comandante del mare).

 

Arsenale

Impianto destinato alla costruzione e alla manutenzione di una flotta militare. Officina di costruzione o di riparazione di armi in dotazione all’esercito. Deposito di armi. Dall’arabo dar as-sinà’ah (casa della fabbricazione) attraverso il veneto Arzanà (l’insieme degli impianti dove a Venezia venivano costruite  e riparate le navi della Serenissima).

 

Arsenico

Elemento chimico velenoso di simbolo As di numero atomico 33, di peso atomico 74.91. Dall’arabo Az-zèrnikh attraverso lo spagnolo azèrnefe (solfuro giallo d’arsenico).

 

Ascaro

Dall’àrabo askarìyyun che significa soldato. Il termine è stato usato per indicare i soldati di colore dell’esercito coloniale italiano. Il termine è passato a indicare una persona che si aggrega servilmente a un potente.

 

Asfalto

Da un antico nome arabo del mar morto, attraverso il greco asphaltos. E’ un miscuglio naturale  o artificiale di bitume asfaltico e di materie minerali inerti. E’ usato, principalmente nella pavimentazione delle strade.

 

Assassino

Il significato è: Criminale che uccide con violenza o per scopi perversi. Il nome viene dalla denominazione di una setta fondata dal Vecchio della Montagna, Hasan Sabbah, nel 1096 ad Alamut  e che venne distrutto nel 1272 da Baybars: Assassini, cioè fumatori di hashish. Nella fortezza di Alamut gli affiliati vivevano in un paradiso terreste. Quando il Vecchio della montagna decideva di colpire un  grande peccatore, faceva uscire dal paradiso un gaudente al quale veniva detto se voi tornare in paradiso devi andare a uccidere il Tale. Ci andava e non tornava più, perché in paradiso ci andava davvero! (La storia del Vecchio della Montagna e degli Assassini formerà oggetto, se Allàh vuole di un prossimo Quaderno Islamico).

 

Auge

Dall’arabo àwg che significa sommità. Nella espressione essere in auge, che significa: massimo grado di prestigio; in astronomia: apogeo.

 

Avallo

Dall’arabo hawàla, che significa: mandato, ordine di pagamento tramite un terzo, delega; attraverso il francese aval, garanzia per un pagamento tramite firma. Da avallo viene il verbo avallare che significa: garantire con avallo.
E’ deprimente udire il verbo pronunciato con due v (avvallare) da intellettuali di periferia!

 

Avaria

Danno o guasto in origine di una nave o di un carico durante un viaggio marittimo. E’ entrato anche  nelle trasmissioni di informazione stradale: auto in avaria…dall’arabo awàr  che significa danno.

 

Azimut

Indica l’angolo astronomico formato dal piano verticale, contenente un astro e il meridiano del luogo di osservazione, misurato dal nord. Dall’arabo as-sumùt  che significa: le direzioni, il percorso retto.

 

Azzardo

Dall’arabo az-zàhr (che significa dado), attraverso il francese  hasard. La parola az-zàhr la troviamo trasformata in zara (Dante: il gioco della zara).

Torna su
Al-Wafàa - n°2

Collana audiolibri su CD - Ultime uscite - (10.00 € cad):

Insegnamenti
del Profeta (*).
Raccolta 3 CD
(CD 13-14-15)

40 Tradizioni
Eccellenti
di Nawawiyy
(CD 16)

Giaculatorie
(CD 17)

Prolegomeni a ogni trattazione in tema di Islàm
(CD 18)

La Famiglia nell'ordinamento islamico della società
(CD 19)

Edizioni del Càlamo
via Maiocchi 27
20129 Milano
tel/fax: 0229527706
info@edizionidelcalamo.com

© 2011 Edizioni del Càlamo. Tutti i diritti riservati.