Dhu-l-higgia  1432
Al-Wafa - n3
Novembre 2011

Archivio

HOME PAGE
Edizioni del Clamo Novit editoriali:


Panoramica
sull'universo
islamico

Quaderni Islamici n.84

HOME PAGE
Edizioni del Clamo
Novit editoriali:


Perch
tante religioni ?

Quaderni Islamici n.85

Vocabolario
dellislam 1

Nel nome di Allh
Il Sommamente misericordioso il Clementissimo

Avvertenza
I lemmi di questo vocabolario sono traslitterazioni di parole arabe secondo lordine delle lettere dellalfabeto arabo. La prima lettera dellalfabeto arabo la lettera lif, che non ha suono proprio, ma funge da sostegno alla hamzah, che pu avere suono con la vocale A, con la vocale I e con la vocale U. Per questo motivo sotto la lettera lif si troveranno traslitterazioni con iniziale A, I, U.

ALIF

btar
privo di discendenza, mutilato; dal verbo btara che significa recidere e btara che significa lasciare uno senza discendenza (azione di Allh); vedi Sura del kwthar.

Alif (leggi lif)
prima lettera dellalfabeto arabo. E la prima lettera della prima āyah della seconda sura del Sublime Corano (sūratu-l-bqarah), che inizia con lif lām mīm (terna di lettere singole dellalfabeto arabo, di cui n Allh** n il Profeta* hanno dato spiegazione, per cui qualsiasi spiegazione proveniente da altra fonte inessenziale ai fini della salvezza dal fuoco.

Ibrāhīmu (‛ s = aly-hi s-salām) - (leggi ibrahim)
Abramo su lui la pace.
LAmico intimo di Allh (Khalīlu-llāhi).
Il padre dei Profeti (Abū-l-nbiyā)

Ibāḍyyah (leggi ibadyyah)
Ibaditi (corrente musulmana)

Istthara llāhu bi-hi
Allh lo ha chiamato a S ( deceduto!)

thar
tradizione canonica musulmana, sinonimo di
ḥadīth. Plur. āthār.

Al-āthār (leggi al-aaathaaar)
tradizioni canoniche; lmu-l-āthār = scienza, studio delle tradizioni canoniche. mthūr = detto memorabile trasmesso per tradizione; plurale mthūrāt (al-mthūrāt il titolo di un breviario costituito da yāt e detti del Profeta* elaborato dallo shahīd Hasan el-Banna, fondatore dellassociazione I Fratelli Musulmani.

thmun (leggi th(e)m
Colpa, peccato, delitto

Athīm (leggi athim)
Colpevole, scellerato, peccatore, delinquente, criminale.

ǧr (leggi g(e)r)
premio, ricompensa; donativo nuziale che luomo d alla moglie; plur.:
uǧūr

ǧal (leggi gial)
termine fisso, durata dellesistenza, ora della morte - pl.
āǧāl - muǧǧal = rinviato a tempo determinato.

Aadu (al-) (leggi al-ḥad)
lUnico (Allh**):
aḥadyyah (al-) = lunicit di Allh∞

khdh
castigo

Akhiratu (al-) (leggi al-khirah)
Termine che designa la vita eterna (futura), nella quale avr esecuzione linappellabile giudizio divino, dopo la resurrezione, che avverr nel yum al-qiyāmah: Paradiso (al-ginnatu) o Inferno (an-nār); anche khrā (al-).

Akhun (leggi: kh)
Significa fratello ( sia nella famiglia sia nella fede). Il plurale : khwah oppure ikhwān. Innamā l-mminūna khwah (certamente i Credenti sono fratelli) - Femminile: khtun = sorella; plur.: akhāwāt - ukhwwatun (leggi ukhwwah) = fratellanza, amore fraterno.

dab plurale: ādāb.
Significa: buona educazione, decenza, modestia, cortesia; muddab significa: ben educato

Adilatu-sh-shrīyyah (al-) (leggi al-dilatu-sh-shr‛iyyah)
Le quattro principali fonti delle Scienze religiose, che sono: il Sublime Corano, il
adīth sharīf (insegnamenti e prassi del Profeta*),
i
ǧmā‛u-l-mmah (il consenso della ummah), qiyāsu-l-fiqahā (le elaborazioni analogiche dei dotti in materia di dottrina e prassi dellIslām).

Idrīs (leggi idris)
E il nome di uno dei profeti (aly-hi
s-salām) menzionati nel Sublime Corano Sura XXI, I Profeti, ayt 85 e 86:
"85 E Ismaele e Idrs (Enoch) e Dh 'l-Kifl! Tutti furono perseveranti, 86 che facemmo beneficiare nella Nostra misericordia: tutti erano dei devoti".

Ādamu (leggi aaadam)
Adamo (aly-hi s-salām). Nome della prima creatura umana, che Allh** cre dallargilla. Da una costola di Adamo fu creata Eva (Hwā) e da Adamo ed Eva ebbe origine il genere umano. Trasgred, si pent, fu perdonato e ricevette da Allh il primo codice di vita dellobbedienza, cio il codice di vita islamico, di cui fu Messaggero di Allh** alle prime generazioni di uomini
(cifr.: Corano, II / 37).
Ibnu Ādama = figlio di Adamo, uomo.
Per gli studianti larabo: Ādam un nome diptoto, con desinenza in a (fat
āh) per laccusativo e il caso obliquo.

A (leggi ada)
Compimento, esecuzione;
snu-l-adāi = buona esecuzione

dhn plur.: idhnawāt
Permesso, consenso, autorizzazione;
bi-dhni llāh
= con il beneplacito di Allh; mdhūn la persona autorizzata dal Qādī a celebrare matrimoni.

Adhān (leggi adhan)
E il nome che indica la chiamata al rito di adorazione: eseguita dal mudhdhin
(it. Muezzin), che lo esegue dalla mdhanah,
il luogo da cui viene fatta la chiamata
(italiano Minareto, da manār); anche mdhanah = minareto; plur.: mādhinmudhdhin chi fa lappello al rito di adorazione (participio attivo del verbo dhdhana), italianizzato in muezzn.

Aimmatu-l-madhāib - (leggi ammatu-l-madhaib)
Gli Imām (Fondatori) delle (quattro) scuole giuridiche:
ammah: plurale di imām (guida)
madhāib: plurale di madh/hab (scuola).

Arīkah (leggi arikah)
Tronetto della sposa nella festa nuziale;
divani su cui stanno distesi i beati nel Paradiso. Plur.: arāik.

Iramu (ramu)
Nome di citt scomparsa, citata nel Sublime Corano (Cor. 89/6)

Izār (leggi izar)
Panno cinto ai lombi, che fa parte dellabbigliamento rituale del pellegrino alla Mecca, durante il Pellegrinaggio.

zifah
Lavvicinarsi (tempo), lo scoccare (dellora) della fine del Mondo.

Isrā (al-) - leggi: al-isra  
il nome che indica il miracoloso trasferimento notturno del Profeta* dalla Sacra Moschea della Mecca (al-ms
ǧid al-Ḥarām) alla Moschea remota di al-Qds (al-msǧid al-qṣā) e il viaggio di ritorno alla Mecca, dopo la sua miracolosa ascensione (m‛rāǧ) in carne e ossa alla Presenza di Allh∞, nella dimensione divina, impenetrabile da parte di qualsiasi creatura (anche agli angeli).

(continua)

Torna su
Al-Wafa - n3

Collana audiolibri su CD - Ultime uscite - (10.00 cad):

Insegnamenti
del Profeta (*).
Raccolta 3 CD
(CD 13-14-15)

40 Tradizioni
Eccellenti
di Nawawiyy
(CD 16)

Giaculatorie
(CD 17)

Prolegomeni a ogni trattazione in tema di Islm
(CD 18)

La Famiglia nell'ordinamento islamico della societ
(CD 19)

Edizioni del Clamo
via Maiocchi 27
20129 Milano
tel/fax: 0229527706
info@edizionidelcalamo.com

© 2011 Edizioni del Clamo. Tutti i diritti riservati.