Anniversari
29 Maggio 1453
29 Maggio 2012

Qustantinìyyah
559° anniversario
dell'avveramento
del detto profetico

Durante l’ assedio di Medina da parte della coalizione anti-islamica giudaico-meccana nell’anno 627 dell’era volgare, fu chiesto al Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria: “Quale delle due città entrerà per prima nell’Islàm: La città di Eraclio [Costantinpoli] o Roma?” – Rispose: “Qustanṭinìyyah” e tacque.

Il 29 maggio dell’anno 1453, corrispondente al 20 di Giumada primo dell’anno 857 dell’Egira i Turchi Ottomani del Sultano Mehmet II (Maometto secondo) espugnarono Costantinopoli, ponendo termine al millenario impero bizantino.

Il tema è ampiamente trattato nel prodigioso Quaderno Islamico n. 27,
per la penna del Commendatore dell’Islàm, al-hāgg (Pellegrino alla Mecca) al-shàykh ‘àbdu r-Rahmàn, intitolato:
“Disse, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria: ”Qusṭanṭinìyyah!”.

Esso tratta in sintesi:
(1) la storia di Costantinopoli;
(2) le spedizioni dei Califfi per la sua conquista;
(3) la storia del Califfato Abbaside e dell’ascesa dei Turchi ottomani [dal fondatore eponimo Othmàn a Mehmet II];
(4) narrazione dell’espugnazione;
(5) le prime disposizioni del Sultano, che riceve l’appellativo al-Fātiḥ (il Conquistatore).


 

Torna su
Al-Wafàa - n°8

Collana Quaderni Islamici - Ultime uscite - (8.00 € cad):

L'eredità nell'Islàm
(QI 92)

Luqmàn il savio
(QI 93)

Il porco
(QI 94)

La rettitudine
(QI 95)

Gli animali
(QI 96)

Edizioni del Càlamo
via Maiocchi 27
20129 Milano
tel/fax: 0229527706
info@edizionidelcalamo.com

© 2012 Edizioni del Càlamo. Tutti i diritti riservati.