Storia
Al-Quds (Gerusalemme)
(dal 1500 a.C. al 1980 e. v.)

1500 - a.C. Il documento scritto, nel quale compare il nome della Città santa (Salem), si trova nelle Tavole di Tell Amarna.

1100 - è la Capitale dei Gebusei

1048 - Dawūd debella i Gebusei, si impadronisce della loro Città e dà inizio alla edificazione del Tempio, nel luogo dove il profeta Ibrahīm, su lui la pace, quaranta anni dopo aver edificato (insieme al figlio Isma‹īl) la Nobile Kà’ba nella valle di Bakkah nel Ḥigāz, aveva edificato insieme al figlio Isḥāq (Isacco) su lui la pace, la Moschea Remota (al-Masǧid al-àqṣā)

1007 - Re Salomone, figlio di Dawùd, su ambedue la pace, termina la costruzione del Tempio.

713 - attaccata da Sennacherib [figlio e successore di Sargon, re di Assiria  (703 – 681 a.C.) combatté contro Ezechia, re di Giuda, senza riuscire a prendere Gerusalemme]

581 - Nabucodonosor, re di Babilonia (605 – 562), assedia Gerusalemme, la distrugge e, sottomessa la Giudea,  deporta in Caldea gli Ebrei, fra cui il profeta Daniele.

538 - Ciro il Grande (558 – 528 a.C.), re dei Persiani, dopo avere abbattuto il regno di Babilonia, emana l’editto di liberazione degli Ebrei, permettendo loro di fare ritorno in Palestina, dove, una volta giunti, iniziano la ricostruzione di Gerusalemme.

515 - il Tempio è ricostruito, secondo il disegno del primo.

351 - La città è occupata dai Persiani.

332 - visitata da Alessandro il  Macedone, alla morte del quale Gerusalemme viene assegnata a Seleuco, generale di Alessandro, che da inizio alla dinastia dei Seleucidi.

170 - presa e distrutta da Antioco IV Epifane re di Siria.

142 - Antioco viene battuto dai Maccabei che recuperano Gerusalemme.

63 - Il conflitto tra due principi ebrei provoca l’intervento dei Romani e la Palestina passa sotto il dominio di Roma che nel 37 a.C. insediano a Gerusalemme Erode (72 a.C. – 4 e. v.) come re vassallo.

ERA VOLGARE (Dopo Cristo)

20 - Erode ricostruisce il tempio.

29 - missione apostolico profetica del Messia Gesù, figlio di Maria. Sacerdoti, Scribi e Farisei complottano per uccidere il Messia, ma Allàh, rifulga lo splendore della Sua Luce, lo salva, facendolo ascendere a Sé, dopo avere creato un simulacro di lui, che venne crocifisso, dando ai suoi nemici l’illusione di averlo ucciso, crocifiggendolo, mentre, invece, il crocifisso non era altro che un vivente simulacro di lui.

70 - Gerusalemme viene distrutta da Tito Flavio Vespasiano,  (imperatore dal 79 all’ 81) che porta a termine l’ assedio della Città iniziato dal padre, l’imperatore Vespasiano, di cui sarà successore. La Città viene distrutta e il Tempio dato alle fiamme.


Roma, arco di Tito: il furto della Menorah d'oro
da parte dei Romani durante il sacco di Gerusalemme.

132 - Insurrezione di Bar Kokheba e riconquista di Gerusalemme da parte dei Romani.

135 - I Romani eliminano la resistenza si impossessano nuovamente della città sotto l’imperatore Adriano (76 – 138 e. v.), che la fa ricostruire e impone a essa il nome di Colonia Aelia Capitolina in onore di Giove Capitolino una statua del quale venne eretta sul luogo dove sorgeva il tempio.

326 - L’imperatore Costantino, detto il  Grande (280 – 337) ordina la costruzione della Chiesa del Santo Sepolcro.

395 - alla morte dell’imperatore Teodosio il Grande (347 – 395 e. v.) la parte orientale dell’Impero viene ereditata dal di lui figlio Arcadio, per cui città, data la sua ubicazione, si trova nella Pars Orientis dell’Impero romano.

Alla morte di Giustiniano (482 – 565)  si arresta il progetto di riconquista della parte occidentale dell’impero  e la parte orientale prende il nome di Impero Bizantino.

614 - Gerusalemme è occupata dai Persiani  di Cosroe II (re dei re di Persia della dinastia Sassanide – 590 – 628 e. v.)

628 - Apertosi il conflitto tra Eraclio (imperatore di Bisanzio: 610 – 641 e. v.) e Cosroe II, i Bizantini vincono i Persiani e Eraclio occupa la città, ma per poco.

636 - i Musulmani sconfiggono i Bizantini ad Aǧnadàyn in Palestina.

638 - dopo alcuni mesi di assedio la guarnigione bizantina si arrende al califfo Omar ibn
al-Khaṭṭāb, che la annette all’impero islamico e stipula con il patriarca Sofronio un trattato con cui assicura la libertà di culto.

661 - alla morte del quarto califfo ben guidato, Ali ibn Abi Tàlib e un brevissimo califfato di Hàsan figlio di Ali la dignità Califfale passa a Mu’àwiyah, il quale inizia il califfato dinastico degli Omàyyadi.

688 - il Califfo omayyade ‘àbd el-Malik (685 – 705 e.v.) costruisce la Cupola della roccia (qùbbatu sàkhrā‹)

750 - Agli Omàyyadi succedono gli Abbasidi.

1076 - i Turchi Selgiuchidi si impadroniscono della città

1099 la città viene assediata dai crociati e occupata con abominevole spargimento di sangue (80.000 musulmani trucidati unitamente alla piccola comunità di Ebrei, presenti in città grazie all’Editto di Omar)  nello stesso anno diventa capitale del Regno crociato di Gerusalemme.

1187 - La Città,  liberata da Salāḥu d-Dīn al-Ayyūbìyyu (1138 – 1193) che pone fine al Regno crociato, passa sotto il dominio dei Sultani Ayyubidi (Egitto) fino al 1254 e da quella data al 1517 sotto il dominio dei Mamelucchi.

1517 - Selim I sultano dei Turchi ottomani sconfigge i Mamelucchi e si impadronisce di Gerusalemme, che resta “ottomana” fino al 1917.

1917 - Nel corso della prima guerra mondiale, a cui l’impero Ottomano partecipa a fianco degli imperi europei (Tedesco, Austro-ungarico e russo) viene  occupata dagli Inglesi agli ordini del Generale Allemby.

1920 - Dopo lo smembramento dell’Impero ottomano in conseguenza della sconfitta, Gerusalemme viene dichiarata capitale della Palestina sotto mandato inglese.

1948 - Scoppiato il primo conflitto arabo-israeliano a seguito della proclamazione dello Stato di Israele, la città rimane divisa in due zone: la parte orientale (città vecchia) è in mano dei Giordani e quella occidentale in mano agli Israeliani (Città nuova)

1950 - Israele proclama Gerusalemme capitale del nuovo Stato.

1967 - Guerra dei sei giorni. L’esercito israeliano vince la resistenza giordana e occupa la città vecchia; il 28 giugno il governo israeliano proclama unilateralmente l’annessione.

1980 - il Parlamento israeliano approva il testo della legge che attribuisce a Gerusalemme unificata il ruolo di capitale eterna di Israele.
 

Torna su
Al-Wafàa - n°8

Collana Quaderni Islamici - Ultime uscite - (8.00 € cad):

L'eredità nell'Islàm
(QI 92)

Luqmàn il savio
(QI 93)

Il porco
(QI 94)

La rettitudine
(QI 95)

Gli animali
(QI 96)

Edizioni del Càlamo
via Maiocchi 27
20129 Milano
tel/fax: 0229527706
info@edizionidelcalamo.com

© 2012 Edizioni del Càlamo. Tutti i diritti riservati.