< precedente | successivo >

QI-101
L'indovino
di Nağràn

Il Quaderno racconta la Genealogia del profeta Muhàmmad, che Allàh lo benedica, l’abbia in gloria e gli dia pace, a partire dal profeta Isma‹īl, su lui la pace, il figlio del profeta Ibrā‹hīm, su lui la pace, dopo avere chiarito nella storia del profeta Nūḥ (Noè), che lui, la sua famiglia [costituita da sua moglie, dai tre figli (Sem, Cam e Giàpet)] e il gruppuscolo costituito dalle famiglie dei suoi seguaci, si salvarono nell’Arca perché erano MUSULMANI!

Quale era la loro religione? La loro religione era l’ISLAM (l’adorazione di Allàh, rifulga lo splendore della Sua Luce, e l’obbedienza al codice di vita, trasmesso loro da Allàh** per mezzo del Suo profeta Nūḥ, su lui la pace).

Non c’è nessuno al mondo che non abbia un antenato musulmano in uno dei figli di Nūḥ o in uno dei seguaci di lui, su lui la pace; coloro che con lui si salvarono nell’Arca, si salvarono perché musulmani.

Nell’albero genealogico del Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria ci sono due antenati [Nidhār e Shàybah] della vita dei quali il quaderno racconta episodi eclatanti.

E’ un quaderno interessantissimo sotto diversi profili.

HOME    |    CATALOGO    |    COME ORDINARE