Home
Page
Chi siamo
 

Il 29 Luglio 1991 Ŕ la data di fondazione della Casa Editrice, avente la forma giuridica di impresa individuale del dott. Rosario Pasquini e la sua sede al civico 27 della via Maiocchi, in Milano. L'impresa editoriale, sotto la denominazione EDIZIONI DEL CALAMO, Ŕ stata iscritta nel registro delle ditte, tenuto dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano, al n░ 1371474 in data 8 agosto 1991, ha ricevuto dall'Ufficio del Registro di Milano il n░ di partita IVA 10434870159 e la sua cifra base di ISBN Ŕ 88-8633.

 

 

 

 

 

Islam blu.jpg (35835 byte)
La copertina dell'edizione oroginale

islam-credo-pilastri.jpg (24047 byte)
La copertina dell'edizione attualmente in catalogo

 

Il primo volume pubblicato dalla Casa editrice Ŕ finito di stampare nel dicembre del 1991 ed ha per titolo L'IslÓm: credo, pilastri vertice e perfezione, di colore bianco La copertina del libro Ŕ blu e in prima di copertina color oro c'Ŕ in forma di quadrato il calligramma color oro della formula base dell'IslÓm: La ilaha illa llÓh/MuhÓmmad ras¨lu llÓh (non c'Ŕ Dio se non AllÓh - MuhÓmmad Ŕ Apostolo di AllÓh). Prezzo di copertina lire 18.000. 

Nell'ala di prima di copertina si legge:

Una nuova realtÓ editoriale si presenta sull'affollato scenario della cultura e dell'informazione in Italia: l'iniziativa EDIZIONI DEL CALAMO. La casa editrice si propone quale interlocutrice privilegiata per la diffusione di una cultura da anni relegata ad un ruolo minoritario, misticizzata e mistificata dai mass media: la cultura dell'IslÓm. Infatti sul mercato editoriale esistono giÓ molte proposte informative, ma provengono da aree culturali, politiche o religiose, interessate a fornire sull'IslÓm notizie distorte e tendenziose. PerchÚ una casa editrice islamica oggi? PerchÚ si sta diffondendo sempre pi¨ il bisogno di conoscere la realtÓ dell'IslÓm, cosý vicina e cosý lontana, ma si ricercano informazioni provenienti da una fonte autentica. 

 

 

4.jpg (7733 byte)

Nell'ala di quarta di copertina una foto dell'autore, intento alla lettura del Sublime Corano, con un sommario curriculum vitae: 
Rosario Pasquini (Danilo)
nato a Fiume nel 1934, laureato in giurisprudenza alla UniversitÓ Statale di Milano nel 57, entrato nell'IslÓm nel 1974, predicatore della preghiera del Venerdý presso la Moschea del Misericordioso (fondata nel 1988), fondatore e direttore della rivista di Islamologia Il Messaggero dell'IslÓm (nata nel 1982), insegnante di lingua araba e cultura islamica. 

In quarta di copertina c'Ŕ il seguente testo: La presenza di Musulmani in Italia Ŕ costituita non solo da fedeli di AllÓh provenienti dalle aree geo-politiche del mondo islamico, ma anche da un numero costantemente in aumento di Italiani. Questo ha creato a tutti i livelli culturali della nostra societÓ l'esigenza di conoscere una nuova realtÓ religiosa, che si sta inserendo tra le fedi giÓ presenti in Italia. In questo libro, un'autorevole fonte islamica italiana offre al lettore una panoramica concettuale completa degli elementi essenziali dell'IslÓm. Un manuale utile per un primo approccio, senza pretese di esaustivitÓ, e un punto di partenza per un successivo approfondimento sull'universo IslÓm. 

 

 

insegnamenti blu.jpg (46041 byte)
La copertina dell'edizione oroginale

insegnamenti.jpg (26107 byte)
La copertina dell'edizione attualmente in catalogo

Nel mese di dicembre del 1992 veniva pubblicato il secondo libro, indicato nel programma editoriale: 
Insegnamenti del Profeta MuhÓmmad: detti dialoghi e discorsi. 
Si tratta di una panoramica dell'Insegnamento del Profeta MuhÓmmad, che AllÓh lo benedica e l'abbia in gloria, attraverso un florilegio di 405 detti, 50 dialoghi e 5 discorsi, raccolti nelle Tradizioni Autentiche dei sei ImÓm Bukhari, Muslim, Tirmidhi, Abu Daw¨d, Ibn Magiah, e An-Nisaý, preceduto da un capitolo sul fondamento coranico del magistero muhammÓdico e sulla scienza del Hadýth con le trenta definizioni dei tipi di hadýth. 

Anche questo volume (146 pagine) ha la copertina blu, titolo in colore bianco e in color oro il calligramma geometrico-floreale in stile k¨fico MuhÓmmad Ras¨lu llÓh

 

1.jpg (58387 byte)
Il primo numero del Messaggero dell'IslÓm (1977)

Ha inizio un'attivitÓ editoriale che si impernia sul lavoro di studio e di ricerche, ormai quasi ventennale, sull'universo islamico, esplorato dall'attuale Editore in lungo e in largo, a partire dalla fine del 1973, anno in cui avvengono, provvidenzialmente, i suoi primi strani e sconcertanti approcci con l'IslÓm. 

Quasi tutta la vasta gamma delle tematiche della religione, della storia, della cultura del mondo islamico vengono studiate a fondo su testi in lingua inglese e francese di autori orientalisti europei e musulmani classici e contemporanei prima e poi, con lo studio della lingua araba, vengono letti anche testi in arabo, con un paziente lavoro di traduzione dei testi in manoscrtti, utilizzati poi, anche per il Messaggero dell'IslÓm, il periodico mensile di islamologia, fondato nel 1977 come ciclostilato, che prende veste tipografica nel 1982 e che, unica rivista italiana di dottrina e prassi musulmana, ha realizzato la pubblicazione, a tutt'oggi di pi¨ di 170 numeri. 

 

muhammad verde.jpg (24656 byte)
La copertina dell'edizione oroginale

muhammad.jpg (20413 byte)
La copertina dell'edizione attualmente in catalogo

 

Nell'anno 1988, anno di fondazione della prima Moschea con cupola e Minareto in Italia, la Moschea del Misericordioso, ad opera del Centro Islamico, anno del suo Pellegrinaggio alla Mecca, l'attuale editore scriveva e pubblicava a sue spese un libro dal titolo MuhÓmmad, l'inviato di Dio, nella storia dell'epoca sua, che AllÓh lo benedica e l'abbia in gloria, nel quale aveva fatto una concisa biografia del Profeta(*) inquadrandone la missione apostolico-profetica, nel panorama degli imperi, dei regni e dei popoli, esistenti alla nascita del Profeta(*), con i quali lo stato islamocratico, realizzato negli anni 20 del VII secolo miladico nella penisola araba con capitale a Medina, sarebbe venuto in contatto nella sua espansione territoriale guidata dal principio fondamentale su cui si basa la visione del mondo islamica, che nessuno, tranne Dio, ha diritto di essere padrone dell'uomo e che MuhÓmmad, che AllÓh lo benedica e l'abbia in gloria, Ŕ veramente il possessore della dignitÓ di profeta e di Apostolo di Dio, con il magistero del quale Iddio, rifulga lo splendore della Sua Luce, conclude con la Rivelazione Coranica la funzione storica della Profezia, di cui MuhÓmmad Ŕ il Sigillo. 

 

 

targa2.jpg (29987 byte)
Targa a ricordo della costruzione della Moschea al-RahmÓn

E' ancora a livello di bozza di stampa una traduzione dei significati del Sublime Corano, risalente alla fine degli anni 80 del secolo scorso, in cui l'ordine delle sure Ŕ quello cronologico, ai fini di uno studio della didattica pedagogica divina nella successione logica degli stati di avanzamento dei concetti fondamentali dell'IslÓm dalla formazione della coscienza dell'unicitÓ divina del destino ultraterreno dell'uomo nel periodo meccano alla normativa per il governo della comunitÓ giuridico-politica-amministrativa dei credenti nel periodo medinese. 

Dell'apprendimento autodidattico, attraverso la memorizzazione e lo studio parola per parola del testo del Sublime Corano, restano tracce manoscritte, da cui nascono le prime dispense per l'insegnamento della lingua araba nel Centro Islamico, all'inizio degli anni 90. 

 

 

scheda.jpg (17447 byte)

Con la costruzione della Moschea del Misericordioso, si infittiscono le escursioni didattiche dal mondo della scuola, a partire dai livelli elementari a quelli universitari e con esse l'impegno didattico per offrire ai visitatori una informazione sull'IslÓm da fonte islamica nel luogo di culto dell'IslÓm. Da questa esperienza nasce un libro dal titolo "Scheda per una ricerca sull'IslÓm"

 

 

corano.jpg (21512 byte)

Il testo della Parafrasi del Sublime Corano Ŕ giÓ pronto agli inizi degli anni 90, ma, per motivi contingenti, ne viene realizzata soltanto il primo terzo, corrispondente alle prime dieci parti, sulle trenta in cui Ŕ suddiviso il Sublime Corano. Questo avviene nel 1992 in una struttura unica nel suo genere. Il testo arabo Ŕ sulla facciata di sinistra e quello italiano sulla destra; le parole e i concetti del testo italiano (che Ŕ scritto da sinistra a destra) sono articolati sulla pagina in modo tale da corrispondere, quasi esattamente, con le parole e i concetti espressi in arabo nella pagina a fronte (il testo arabo si legge da destra a sinistra), la qual cosa rende estremamente facile, a chi si sia impadronito della fonologia della lingua araba di "leggere" in arabo a sinistra e "capire" in italiano a destra, individuando le aree corrispondenti di scrittura sul foglio arabo e su quello italiano. 

 

 
 

Dal 1992 al 2004 sono stati pubblicati i libri della Collana l'IslÓm e dal 2004 ad oggi quelli della collana Quaderni Islamici, ma nel cassetto ci sono ancora numerosi manoscritti, frutto di 40 anni di studio e di ricerca, in attesa di passare in forma di libro stampato dal cassetto dell'autore agli scaffali di coloro che sono interessati a conoscere l'islÓm e non le idee sull'IslÓm che sono funzionali agli interessi di conservazione del privilegio economico e del dominio politico nelle mani del ceto dei detentori del potere. E forse, se AllÓh vuole, la paziente ed operosa attesa di tutti questi anni, sta per essere premiata con il sostegno di AllÓh, rifulga lo splendore della sua Luce, come disse il Profeta, che AllÓh lo benedica e l'abbia in gloria: 

wa n-nÓsru bÓĺda s-sÓbr! 

che - tradotto - significa:

e il sostegno (di AllÓh) viene dopo la pazienza .