Fondamenti della famiglia musulmana Ingrandisci

Fondamenti della famiglia musulmana

Trattasi di un manuale pratico ad uso di chi, uomo, intenda ammogliarsi, o donna  intenda maritarsi, per formare una famiglia musulmana. I fondamenti della famiglia musulmana. Il matrimonio fonte di legalità sciaraitica. Diritti e doveri dei membri della famiglia: marito, mogli e figli. Compiti fondamentali: la procreazione, la conservazione e la trasmissione dell’identità islamica.  Scioglimento.

Maggiori dettagli

qi058

8,00 €

Trattasi di un manuale pratico ad uso di chi intenda contrarre matrimonio sciaraitico, sulla base del Libro di Allàh, rifulga lo splendore della Sua Luce, e della Sunna dell'Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l'abbia in gloria.

Il testo è costituito da due parti.

La prima espone 20 punti fondamentali su cui si basa la costruzione di una famiglia, nella quale le parti vogliano realizzare i fini istituzionali della famiglia, uno dei quali è quello della trasmissione dell'identità islamica alla prole, che è talmente importante che Allàh ne sanziona la negligenza con la prospettiva del fuoco infernale. I 20 punti sono anche in arabo per facilitarne la comprensione agli arabofoni, maschi e femmine, e metterli in guardia dalle conseguenze disastrose di disattenzioni nella scelta del coniuge.

Nella seconda parte si trova una esposizione delle regole d'oro da mettere in pratica per realizzare un matrimonio felice e benedetto da Allàh, rifulga lo splendore della Sua Luce.

Indice

Parte prima
 
Fondamenti della famiglia musulmana
 

Parte seconda
 
Il matrimonio nell’ordinamento islamico della vita
 
Contratto di diritto privato: finalità
 
Si fonda sul Libro di Allàh e la Sunna dell’Apostolo di Lui
 
Necessità di due testimoni
 
Fondamento di liceità dell’unione
 
Allàh è garante del successo
 
Regole d’oro per la scelta del coniuge
 
I due aspetti del màhr
 
La presenza del wali 
 
Il diritto della moglie all’indipendenza economica
 
L’obbedienza ad Allàh e al Profeta garanzia di armonia nella vita coniugale
 
I coniugi devono essere musulmani di fatto, non solo di etichetta
 
Il fuoco infernale è apprestato per gli sposati-genitori, che trascurano la trasmissione dell’identità islamica alla prole 
 
La famiglia prima scuola di dottrina e di comportamento
 
Il divorzio
 
Soluzione estrema
 
Rimprovero con dolcezza
 
Astinenza dal debito coniugale
 
Le vie di fatto
 
Ricorso all’arbitrato dei familiari 
 
Arbitro per la sposa che non ha familiari musulmani è l’Autorità islamica
 
Titolare del diritto di sciogliere il vincolo
 
L’effetto risolutivo si verifica se prima del termine sospensivo
 
prescritto non sia avvenuta riconciliazione
 
Terzo divorzio, immediatamente esecutivo e impossibilità di contrarre nuovamente matrimonio fra i tri-divorziati
 
Condizioni legali per tornare insieme
 
Iniziativa divorziale della moglie
 
Comportamento dignitoso dei divorziandi
 
Caratteristiche della famiglia islamica
 
Stato islamocratico:la Sharì’ah regola come legge i rapporti familiari
 
Fuori dallo stato islamocratico: legge morale; comportamenti doverosi, non coercibili
 
Compiti fondamentali della famiglia: conservazione dell’identità
 
Come si trasmette l’identità islamica ai figli
 
Il matrimonio è metà della religione
 
L’amore per Allàh e il Profeta (*)
 
Doveri del marito
 
Doveri della moglie
 
Il debito coniugale
 
Tre mesi!
 
Le donne per bene (al-muḥṣanāt) della Gente del Libro
 
La visita ginecologica
 
La ṣadaqah
 
Perché questi esempi?
 
L’uomo prudente
 
Conclusione



Al momento non ci sono commenti da parte di clienti.

Scrivi il tuo commento

Fondamenti della famiglia musulmana

Fondamenti della famiglia musulmana

Trattasi di un manuale pratico ad uso di chi, uomo, intenda ammogliarsi, o donna  intenda maritarsi, per formare una famiglia musulmana. I fondamenti della famiglia musulmana. Il matrimonio fonte di legalità sciaraitica. Diritti e doveri dei membri della famiglia: marito, mogli e figli. Compiti fondamentali: la procreazione, la conservazione e la trasmissione dell’identità islamica.  Scioglimento.

Scrivi il tuo commento

\n\n