162) L’invocazione apotropaica Ingrandisci

162) L’invocazione apotropaica

L'invocazione apotropaica è un dovere inderogabile che il Musulmano deve adempiere ogni volta che si accinge alla recitazione del Sublime Corano; e questo perché quando Allàh [SwT] usa nel Suo Libro un verbo al modo imperativo, cioè di comndo, l'azione di quel verbo diventa obbligatorio compierla.Nel Quaderno sono indicate altre circostanze, in cui è d'uopo chiedere la protezione di Allàh[SwT].

Maggiori dettagli

qi162

10,00 €

L'invocazione apotropaica è un dovere inderogabile che il Musulmano deve adempiere ogni volta che si accinge alla recitazione del Sublime Corano; e questo perché quando Allàh [SwT] usa nel Suo Libro un verbo al modo imperativo, cioè di comndo, l'azione di quel verbo diventa obbligatorio compierla.Nel Quaderno sono indicate altre circostanze, in cui è d'uopo chiedere la protezione di Allàh[SwT].

Al momento non ci sono commenti da parte di clienti.

Scrivi il tuo commento

162) L’invocazione apotropaica

162) L’invocazione apotropaica

L'invocazione apotropaica è un dovere inderogabile che il Musulmano deve adempiere ogni volta che si accinge alla recitazione del Sublime Corano; e questo perché quando Allàh [SwT] usa nel Suo Libro un verbo al modo imperativo, cioè di comndo, l'azione di quel verbo diventa obbligatorio compierla.Nel Quaderno sono indicate altre circostanze, in cui è d'uopo chiedere la protezione di Allàh[SwT].

Scrivi il tuo commento