076) Libia Da Mazzini a Gheddafi Ingrandisci

076) Libia Da Mazzini a Gheddafi

Lucida lezione di storia, che, partendo dall’ideologia colonialista di Giuseppe Mazzini relativa alla Libia, nel quadro dell’ondata colonialista che percorre l’Europa nell’800, passa attraverso la guerra italo-turca, il dominio italiano debellato dagli Alleati, la intronizzazione di re Idrīs al-Sanūsī, la sua detronizzazione, e arriva all’avvento al potere del tenente Gheddafi, poi colonnello.

Maggiori dettagli

qi076

9,00 €

Una lucida lezione di storia, che parte dall’ideologia colonialista di Giuseppe Mazzini relativa alla Libia e - attraverso la rappresentazione della attività diplomatica internazionale del Regno d’Italia per inserirsi nel quadro della politica di aggressione delle potenze europee al mondo islamico sulla sponda meridionale del Mediterraneo - racconta l’impresa colonialista della monarchia sabauda (prima) e dell’Italia fascista (poi) in Libia, la strenua resistenza islamica dei musulmani libici guidati dall’imàm senusso Omar al-Mukhtàr, il suo martirio, che fu un assassinio per ragion di stato, la dominazione italiana, la sconfitta, il ritorno dei Senussi con la costituzione del Regno di Libia, il colpo di stato militare del 1969 e l’avvento al potere del colonnello Mu’àmmar al-Ghadhdhàfi (Gheddafi).
Il Quaderno termina con questa frase:
E qui ha inizio la storia della Libia contemporanea, di cui, se Allàh vuole, faremo il racconto in futuro.

Indice

Libia
Sintesi storica

La quarta sponda

La politica italiana di preparazione della conquista dal 1882 al 1911
La Triplice alleanza
Il sogno di un impero coloniale
L’Abissinia nel mirino colonialista
Gli sforzi diplomatici
La Conferenza di Algeciras
La crisi marocchina del 1911
È facile essere generosi con la roba altrui
Il casus belli
La preparazione militare della spedizione
Lo sbarco e l’inizio della Resistenza
Esultanza dei circoli imperialisti italianie opposizione dei socialisti
Il prestigio politico
Interessi economici
Il motivo nostalgico
Un argine all’emigrazione nelle Americhe
La resistenza islamica
La guerriglia
Fine del sogno di una guerra lampo
Ricerca di una soluzione diplomatica
Ricorso alla dimostrazione della potenza navale
La protesta di Vienna
Successi e fallimenti del comando italiano
Incursione navale nel Mar di Marmara
La coalizione anti-ottomana nei Balcani
Limitati successi delle forze d’invasione
La guerra nei Balcani
Il Trattato di Pace italo-turco
La grande guerra (1914-1918)
Fine della grande guerra e ripresa dell’attività militare
Il massacro di Kufra
Chi è Omar el-Mukhtàr?
Il racconto di un testimone
Gli ultimi giorni
Epilogo tragico
Il martirio

Sintesi storica dal 1931 al 1969

Note



Al momento non ci sono commenti da parte di clienti.

Scrivi il tuo commento

076) Libia Da Mazzini a Gheddafi

076) Libia Da Mazzini a Gheddafi

Lucida lezione di storia, che, partendo dall’ideologia colonialista di Giuseppe Mazzini relativa alla Libia, nel quadro dell’ondata colonialista che percorre l’Europa nell’800, passa attraverso la guerra italo-turca, il dominio italiano debellato dagli Alleati, la intronizzazione di re Idrīs al-Sanūsī, la sua detronizzazione, e arriva all’avvento al potere del tenente Gheddafi, poi colonnello.

Scrivi il tuo commento

\n\n